>

Dicono di noi - Olvidado Photo Studio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dicono di noi

 

OLVIDADO PHOTO STUDIO nasce dalla passione di Vittorio Matrisciano & Gabriella Nugnes per la fotografia, entrambi cresciuti con la macchina fotografica e con l’odore degli acidi da sviluppo. Compagni nella vita, hanno cullato la loro passione, facendola crescere, fino a farla diventare un lavoro.

Hanno iniziato a muovere i primi passi nella fotografia professionale, dedicandosi  alla ricerca in studio e in location esterne, con foto per esposizioni, sia con modelle che still life, passando anche per la fotografia da reportage; da quest’ultima sono scaturiti gli scatti per la loro prima mostra. Dopo il successo riscontrato, l'idea di formare un gruppo fotografico prende sempre più corpo, e decidono di unire le due firme in un solo nome OLVIDADO PHOTOGRAPHERS.

Gli Olvidado non sono un semplice gruppo fotografico, non si occupano solo di cerimonie o di pubblicità, ma è una vera fucina artistica: nascono nell’arte, concettualizzando al massimo i loro scatti, arrivando a fermare pensieri filosofici in fotogrammi, come l'interpretazione dell' Anima dell'uomo nella società socialista di Oscar Wilde, nella raccolta "Macchine senza uomini", o quella dell' essere e l’apparire del "Mito della caverna" di Platone, sintetizzata negli scatti "Identità Violate", opere presentate ad una mostra internazionale.

Lo studio della fotografia si è evoluto ancora nel tempo, fino alla partecipazione ad una Mostra collettiva, durata 4 mesi, in un noto locale della movida napoletana. In quella occasione, alcune delle fotografie esposte, sono state vendute ed ora fanno sfoggio di se nei salotti e negli studi professionali dei quartieri della Napoli bene, come Piazza dei Martiri, via Posillipo e via Orazio.

Senza adagiarsi gli Olvidado hanno fatto esperienze lavorative anche in altri campi, che esulano dall’arte, diventando fotografi ufficiali della Squadra di football americano, Eightytwoers Napoli, seguendo la squadra durante tutto il campionato 2011, anche nelle trasferte.
Nel maggio dello stesso anno, sul giornale “Cronache di Napoli”, viene pubblicata una loro fotografia pubblicitaria scattata per un noto marchio di franchising nel reparto ristorazione.

Insomma, per gli Olvidado, la ricerca fotografica non si è mai fermata: Dopo le prime esperienze lavorative sono entrati a far parte anche della grande famiglia di "Vogue italia", e hanno partecipato come fotografi dell'ufficio stampa al "World Urban Forum 2012".
Da Maggio del 2012 collaborano con il quotidiano di informazione online "NapoliVillage", e a settembre dello stesso anno, hanno innaugurato il loro primo studio fronte strada nel quartiere Loggetta, a Napoli.

Lo scatto per gli Olvidado Photographers, non nasce dalla macchina, ma nella mente del fotografo, non nasce dal mezzo professionale, ma anche dal mezzo comune o addirittura costruito ad hoc per l’esigenza. Il loro Motto? Parafrasando uno dei loro maestri morali, Henri Cartier-Bresson, hanno dichiarato: "Noi fotografi abbiamo sempre a che fare con cose che svaniscono di continuo, e quando sono svanite non c’è espediente che possa farle ritornare. Noi possiamo sviluppare e stampare un ricordo".

(Napolivillage, 20 marzo 2013)


Torna ai contenuti | Torna al menu